La ricetta delle CRISPELLE per noi siracusani “ZIPPULI”. Le ricette siciliane di Zia Carmela

 

Per noi siracusani con il termine “zippuli” si definisce la cosiddetta “CRISPELLA”, infatti tecnicamente “zippola”  è sbagliato, questo nome  riguarda un altro tipo di dolce di derivazione napoletana.

Di seguito descriviamo la ricette delle crispelle con le alici, ma è chiaro che con la stessa ricetta si possono fare le crispelle con qualsiasi tipo di guarnizione aggiuntiva, a prescindere che sono buonissime anche semplici inzuppate nello zucchero, ma si possono “riempire” con varie ingredienti dalla  ricotta alla nutella. In base alla consistenza del prodotto si decide se metterlo prima della friggitura o dopo. Esempio, alici, noci e cioccolato a pezzi prima, nutella, ricotta, crema di pistacchio dopo.

 

Crispelle con le alici

Ingredienti

  • 500 gr di farina 0
  • Un cubetto di lievito di birra
  • 10 gr di sale
  • Acqua q.b. circa 350/400 ml
  • 100 gr alici sotto sale
  • 1 litro di olio adatto alla frittura (io uso extravergine.)

Procedimento

Setacciare la farina In una ciotola
Con una forchetta o con il frullino a mano, si sbatte la farina con il lievito sciolto in acqua tiepida, aggiungere il sale lontano dal lievito. Regolarsi con l’acqua l’impasto deve essere molto morbido, mettere a lievitare in luogo caldo. Quando è bello gonfio raddoppiato del suo volume, In una padella dai bordi alti versare l’olio, deve essere abbondante e profondo. Lavare e diliscare le alici sotto sale (oppure usare i filetti già pronti) Distribuirli nell’impasto in modo da prendere un cucchiaio d’impasto e un filetto di alici e formare le crispelle, friggerle in abbondante olio, girandole una sola volta, sono pronte quando sono dorate.