“Santa Lucia re quagghie” per ricordare il miracolo avvenuto nel maggio 1646 quando a Siracusa divampò la carestia “interrotta” dall’arrivo nel porto aretuseo di navi cariche di grano.

La festa del Patrocinio di Santa Lucia, più comunemente definita come “Santa Lucia re quagghie” (appellativo dialettale per definire le quaglie), si svolge le prime due domeniche di maggio per ricordare il miracolo avvenuto nel maggio 1646 quando a Siracusa divampò la carestia “interrotta”, grazie al miracolo di Santa Lucia, dall’arrivo nel porto aretuseo di navi cariche di grano oltre che di altro cibo. La leggenda narra inoltre che a comunicare il miracolo fu una quaglia entrata all’interno del duomo per comunicare alla popolazione l’avvenimento del miracolo, ecco spiegato perché le quagghie sono il simbolo di tali festeggiamenti. Non avendo però più quaglie, la deputazione ha scelto di lanciare le colombe e piccioni.

Prima domenica di maggio

È mezzogiorno quando il simulacro esce dal Duomo per dare vita ad una breve ma sentita processione nella stessa piazza per raggiungere l’attigua chiesa di Santa Lucia alla Badia, non prima di sostarsi per alcuni minuti rispettivamente per il tradizionale discorso dell’arcivescovo e soprattutto per il lancio delle quagghie dalle gabbiette in cui sono custodite. Al termine della celebrazione, il Simulacro argenteo accede nella suddetta chiesetta dove permane per una settimana.

Seconda domenica di maggio

La processione parte dalla chiesa della Badia alle 19 circa per effettuare il giro esterno di Ortigia. Recentemente, non si sa perché, la processione cambia direzione. Scende per la fonte Aretusa e il castello Maniace in direzione del lungomare di Ponente, successivamente si riaddentra nell’isola svoltando per via Roma attraversando quindi i rioni della Cannamela e della Giudecca.

Giunti in via Maestranza il suono festoso delle campane della chiesa dell’Immacolata accoglie il corteo che effettua una breve sosta, al termine della quale riprende la marcia verso piazza Duomo dove rientra in Cattedrale sancendo la definitiva conclusione dei festeggiamenti e la riconservazione nella sua cappella.

Ogni anno comunque la festa può avere cambiamenti organizzativi e cambi di itinerari in base a decisioni della curia.

Tanti sono i video presenti su youtube che ricordano questa ricorrenza, abbiamo scelto questo del 2017 :

 

IL PICCHIO